Il progetto Ciao! raggiunge 100 RSA in tutta Italia

Una rete di 10mila anziani connessi in momenti di condivisione ed attività ricreative grazie a sistemi di video-connessione di alta qualità Dall’avvio come risposta all’isolamento legato all’emergenza pandemica pandemia a vero e proprio “palinsesto” di socialità

Condividi
Pubblicato il 12 aprile 2022 alle 15:35

Milano, 04 aprile 2022 – Ciao! - l’iniziativa di digitalizzazione delle RSA italiane ideata e promossa da Fondazione Amplifon Onlus, la fondazione aziendale del Gruppo Amplifon nata per favorire l’inclusione sociale delle persone più fragili - raggiunge il traguardo delle prime 100 strutture coinvolte in tutto il Paese

Partito come test pilota a Milano, a fine 2020, e lanciato ufficialmente nel luglio 2021 come risposta all’isolamento legato all’emergenza pandemica, il progetto Ciao! si pone l’obiettivo di lavorare sul senso di comunità intergenerazionale e di riportare l’anziano al centro della società attiva attraverso la connessione delle RSA, che ha permesso di creare una grande rete di strutture virtuose, collegate tra loro in tutta Italia. 

Grazie ai maxi sistemi di video-connessione di alta qualità donati da Fondazione Amplifon alle RSA interessate, infatti, l’iniziativa ha portato, all’interno delle residenze, contenuti ed attività ricreative di valore, pensati “su misura” per gli anziani: concerti di musica classica a cura de LaFil – Filarmonica di Milano, lezioni di yoga sviluppate da MondoYoga, pièce teatrali grazie alla Compagnia Teatrale Gino Franzi, viaggi digitali in tempo reale organizzati da Miravilius e altro ancora. Un vero e proprio palinsesto ludico-ricreativo, che arricchisce e scandisce le giornate degli anziani.

“Ciao! rappresenta, per Fondazione Amplifon, la concreta realizzazione del nostro obiettivo principale, ovvero quello di favorire l’inclusione sociale delle categorie più fragili”, sottolinea Maria Cristina Ferradini, Consigliere Delegato di Fondazione Amplifon

“Aver raggiunto, in poco più di otto mesi, il traguardo di 100 RSA collegate testimonia come questa iniziativa offre opportunità preziose per le strutture, i loro ospiti e le loro famiglie. E’ un risultato del quale siamo orgogliosi, sia come Fondazione sia come team di persone. Con lo stesso stupore ed orgoglio, abbiamo accolto anche le parole affettuose e la benedizione che Papa Francesco ha voluto rivolgere - in modo personale - agli anziani, alle loro famiglie e agli operatori che ogni giorno lavorano con attenzione e cura. Un messaggio intimo e per questo ancora più prezioso.”, aggiunge Maria Cristina Ferradini.  

 

Salva la tua copia

Pensa all'ambiente! Stampa la tua copia solo se necessario

type: PDF
size: 0.2 MB
Condividi
page 9 of 11
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Consulta le ultime news

Leggi

true and false